giovedì 22 settembre 2016

il Quartetto di Cremona e Andrea Lucchesini a Venezia per Saint Saens

Appena uscito per Audite, il disco dedicato a Saint Saens del Quartetto di Cremona con la partecipazione di Andrea Lucchesini nel quintetto si è già imposto all'attenzione internazionale, l'inserto culturale di Der Spiegel lo ha inserito tra le novità più interessanti.

Il programma verrà eseguito a Venezia per la Fondazione Bru-Zane il 29 settembre prossimo

Camille SAINT-SAËNS / Jules MASSENET  Paraphrase sur La Mort de Thaïs de Massenet
Camille SAINT-SAËNS   Quartetto per archi n. 1
                                      Quintetto per pianoforte e archi

giovedì 15 settembre 2016

Stanislav Kochanovsky a Milano per MITO e con La Verdi

Doppio appuntamento milanese per Stanislav Kochanovsky:

- il 15 settembre (a Torino il 14 settembre) dirigerà l'Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI al Conservatorio per il Festival MITO. In programma: Concerto per orchestra n. 1 “Naughty Limericks” di Rodion Ščedrin, "Le baiser de la fée" di Igor Stravinsky e "Shéhérazade" di Nikolaj Rimskij-Korsakov.

- il 29, 30 settembre e 2 ottobre dirigerà La Verdi all'Auditorium con un programma interamente dedicato a Rachmaninov: il Concerto per pianoforte e orchestra n.3 con Lilya Zilberstein e la Sinfonia n.1 in do minore.

sabato 10 settembre 2016

Andrea Lucchesini e i giovani dell'OGI a MITO 2016

Da sempre convinto dell’importanza della trasmissione del sapere musicale alle giovani generazioni, Lucchesini ha ideato un progetto di musica da camera nell’ambito del tema scelto per l’edizione 2016, dal significativo titolo Padri e figli, proprio come un’occasione di approfondimento da condividere con i giovani musicisti dell’OGI. A tal fine, già a luglio, i ragazzi sono stati a Fiesole, impegnati in prove e lezioni per preparare con il Maestro il denso programma musicale, che a metà settembre li vedrà protagonisti di MiTo 2016.

giovedì 8 settembre 2016

Esce l'ultimo disco di CAROLIN WIDMANN

E' ora disponibile l'ultimo disco di Carolin Widmann con i Concerti di Mendelssohn e Schumann registrati con la Chamber Orchestra of Europe.

Le prossime esecuzioni del Concerto di Mendelssohn saranno con la Royal Philharmonic Orchestra e Alexander Shelley, la Irish Chamber Orchestra con Jörg Widmann, la Hallé Orchestra e con la BBC Symphony Orchestra.

In Italia si potrà invece ascoltare Carolin Widmann suonare il Concerto di Korngold al Teatro Petruzzelli di Bari il prossimo Venerdì 9 settembre.

domenica 4 settembre 2016

Continua il successo di critica per il primo CD di Gabriele Carcano

Dopo il premio Supersonic ricevuto dalla rivista Pizzicato (Gabriele Carcano  proves an exciting Brahms performer. His playing has a virtuosity, a sense of character, an astringency and an emotionality which are quite outstanding.)  , è la volta del mensile Stereo che inserisce il disco di Gabriele tra gli "Audophiles Highlight".
Gabriele Carcano’s debut CD with works by Brahms can easily compete with the big recording catalogue. The 30 year old Italian keeps up with the three early and challenging works and modelizes them musically thoroughly and without extravagance, stylistically staying between the lyricism of Ugorski and the strictness of Leonskaja. Carcano’s interpretation, a coproduction of Oehms and BR, benefits from an magnificent open sound, that unites brilliancy, highly differentiated colours and ambience.”

venerdì 2 settembre 2016

Pierre-Laurent Aimard

" Marco Stroppa' s Hommage à Gyorgy Kurtag for piano, clarinet and viola has been performed as part of an extensive tour by Pierre-Laurent Aimard, Mark Simpson and Antoine Tamestit at some of Europe's most prestigious summer festivals and venues in Europe (Edinburgh, Salzburg, Koelner Philarmonie, Strasbourg). The piece is part of a program devoted to Gyorgy Kurtag's 90th birthday."

lunedì 29 agosto 2016

Nuova bellissima recensione inglese per il Quartetto di Cremona

Sull''Herald Scotland, Michael Tumelty scrive:

"Era chiaro, fin dal primo disco del ciclo Beethoven, che la voce di questo quartetto era speciale, aveva qualcosa da dire e un modo di dirlo distintamente. Io non sono lontanamente in imbarazzo ad ammettere che, fin dal primo momento che li ho sentiti suonare nel loro grande suono, nello stile sicuro e il forte attacco ho sentito risonanze del grande Quartetto Italiano, uno dei più grandi quartetti d'archi di tutti tempo."

Leggi.

lunedì 29 agosto 2016

Primo disco di Kian Soltani e AAron Pilsan per DGG

Kian Soltani sta preparando insieme al pianista Aaron Pilsan il suo primo disco per Deutsche Grammophon che uscirà nella stagione 2017-2018. Il disco, dal significativo titolo Home, prevede musiche di Schumann, Schubert e brani di compositori persiani