biografia

Fazil Say


Con il suo straordinario talento, da più di 25 anni Say cattura l’attenzione di critica e pubblico. I concerti di questo artista sono qualcosa di diverso dal solito: più diretti, più aperti, più eccitanti, in breve arrivano direttamente al cuore. E queste sono le caratteristiche di Say, allora sedicenne, che colpirono il compositore Aribert Reimann, in visita ad Ankara nel 1986 e che lo indussero a chiedere al celebre pianista e pedagogo David Levine di prendersi cura della formazione del giovane artista.

Say ha studiato con Mithat Fenmen, a sua volta allievo di Cortot. Fenmen, affascinato dallo straordinario talento naturale del suo giovane allievo, lo spinse ad improvvisare ogni giorno su temi quotidiani ed è probabilmente questo esercizio che ha fatto di Say il pianista e compositore che è oggi. Come compositore, ha avuto commissioni, tra gli altri, dal Festival di Salisburgo, dalla WDR di Colonia, dalla Konzerthaus di Darmstad e da molti altri importanti festivals.

Dopo gli studi con...

recensionivedi tutte

Corrierebit

gio 15 mag 2008

Say e Axelrod per la Società dei Concerti

Brescia Oggi

gio 1 mag 2008

Un trionfo per il «mago» della tastiera Say

14 feb 2019

FAZIL SAY

Siamo lieti di annunciare questa nuova uscita discografica per Warner Classics

Il cuore di questo nuovo progetto discografico del pianista e compos