Nils Mönkemeyer


Artista brillante e innovativo, è rapidamente diventato uno dei violisti di maggior successo, in costante crescita.

In esclusiva con Sony Classical, ha all’attivo una vasta discografia grazie a cui ha vinto i premi più prestigiosi. Il suo repertorio comprende opere dal XVIII secolo fino ai contemporanei. Tra le sue ultime pubblicazioni, brani di Walton, Bruch e Pärt registrati con i Bamberger Symphoniker e diretti da Markus Poschner, e l’album di musica da camera Baroque in cui reinterpreta in modo affascinante una serie di lavori da Bach fino alla musica francese contemporanea.

Collabora con i direttori più celebri e le orchestre più prestigiose. Di grande rilievo gli appuntamenti della stagione 2019/20 dedicati alla musica contemporanea. Eseguirà la prima italiana del Concerto per viola di Jennifer Higdon, vincitrice del Premio Pulitzer, a Milano e Torino, mentre con la Tokyo Symphony Orchestra la prima mondiale del Concerto per viola di Isabel Mundry, a lui dedicato. Sarà ospite delle sale più prestigiose e suonerà ad Amsterdam, Bruxelles, Zurigo, Bilbao, Bologna, Pistoia, Berlino e Monaco oltre che in numerosi festival, inclusi Mito, Schubertiade e Rheingau. Suonerà con la Tokyo Symphony Orchestra, l’Iceland Symphony Orchestra, l’Orquesta Sinfonica de Bilbao, l’Orquesta Sinfónica de Galicia, l’Orchestra del Teatro Petruzzelli di Bari, e la Bavarian Radio Chamber Orchestra. In programma anche tournée con i Berliner Barock Solisten e Julia Fischer che eseguiranno la Sinfonia Concertante di Mozart, in trio con Sabine Meyer e William Youn, e con il Julia Fischer Quartet.

Insegna all’Università delle Belle Arti di Monaco dal 2011, istituto in cui egli stesso ha studiato con Harioff Schlichtig. Precedentemente ha insegnato due anni all’Università Carl Maria von Weber di Dresda, ed è stato assistente al Reina Sofia College of Music di Madrid.

Suona una viola Philipp Augustin.

Aggiornata alla Stagione 2019/20. Non modificare senza autorizzazione.