Kazuki Yamada


Direttore Principale e Direttore Artistico dell’Orchestre Philharmonique di Monte Carlo, primo direttore ospite della Yomiuri Nippon Symphony Orchestra (dal gennaio 2019), Kazuki Yamadaè ospite regolare delle più importanti orchestre europee fra cui l’Orchestre de Paris, la Staatskapelle Dresden, l’Orchestra Filarmonica di San Pietroburgo, Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI Torino, la Royal Stockholm Philharmonic e la Helsinki Philharmonic. Collabora regolarmente con prestigiosi solisti quali Emmanuel Ax, Nobuko Imai, Frank Peter Zimmermann, Steven Osborne, Jean-Yves Thibaudet, Vadim Repin, Hakan Hardenberger, Baiba Skride.

Nel corso delle prossime stagioni, oltre che a Monte Carlo ed in Giappone, Kazuki Yamada tornerà sul podio della City of Birmingham Symphony Orchestra, di cui è stato recentemente nominato Direttore Ospite Principale, a partire dalla stagione 2018/19. Debutterà inoltre con l’Orchestre Philharmonique de Radio France, RTVE Madrid, Royal Flanders Philharmonic, Berner Symphonieorchester and RTÉ Orchestra Dublin. E’ stato poi reinvitato a dirigere la NHK Symphony Orchestra e la Tasmanian Symphony Orchestra e sarà in tournée con l’Orchestre Philharmonique de Monte Carlo a Zurigo (Tonhalle), Ginevra (Victoria Hall), Basilea, Salisburgo (Grosses Festspielhaus) e ad  Amsterdam (Concertgebouw).

Molto attivo anche in campo operistico, nel 2015 Kazuki Yamada si è particoalrmente distinto nella direzione di “Jeanne d’Arc” di Honegger alla Philharmonie di Parigi, con l’Orchestre de Paris e la regia di Côme de Bellescize. Di recente ha poi diretto "Rusalka" a Tokyo, dove tornerà nelle prossime stagioni con "La Traviata" e "Carmen". Nelle prossime stagioni dell’Opéra de Monte Carlo dirigerà “Samson et Dalilah” (novembre 2018) e “La damnation de Faust” (dicembre 2019).

Primo Direttore Ospite dell’Orchestra de la Suisse Romande dal 2010 al 2017, Kazuki Yamada ha inciso con l'orchestra svizzera una serie di CD ispirati al tema della danza per la casa discografica Pentatone.

Profondamente legato a Seiji Ozawa e convinto sostenitore dell'educazione musicale dei giovani, ogni estate Yamada partecipa in qualità di artista ospite alla "Seiji Ozawa International Academy" in Svizzera.

Nel 2009 ha vinto il 51° Concorso Internazionale di Besançon per giovani direttori d'orchestra.

Ultimo aggiornamento: Luglio 2018