Il giornale della musica

lun 13 mag 2019

CAROLIN WIDMANN E L'OPV

Grande successo per la violinista Carolin Widmann e l'OPV. Scrivono sul Giornale della musica: la violinista Carolin Widmann si presenta con un elegante abito bianco arricchito da alcune venature in nero, quasi a voler interpretare il capolavoro di Berg sin nella sua dedica alla figlia di Alma Mahler, “alla memoria di un angelo”. [...] la solista si esprime con una cantabilità alquanto insolita per un’opera del Novecento, [...] il violino si lascia sovrastare per spiccare successivamente in energiche arcate, quasi a interpretare lo struggimento che scorre nella musica di quest’opera. Strazianti passaggi virtuosistici, sempre ricchi di pathos, anticipano la citazione bachiana nel Corale finale dove la voce del violino si fa promotrice di una ricerca oltre la morte. Intenzioni confermate dalla stessa solista nell’incontro con il pubblico, che ha invitato ad abbandonarsi all’ascolto senza lasciarsi intimidire dalla presenza delle tecniche compositive adottate da Berg. 


Alberto Massarotto