biografia

Pierre-Laurent Aimard


Figura chiave nella musica di oggi, ha collaborato con numerosi compositori, tra cui György Ligeti del quale ha inciso l’opera completa per pianoforte. Ha inoltre collaborato con Stockhausen, George Benjamin e Pierre Boulez che lo ha nominato, all’età di 19 anni, primo pianista solista dell’Ensemble Intercontemporain. Lodato dal Guardian come “il miglior interprete di Messiaen”, ha studiato a lungo al fianco del compositore e di Yvonne Loriod, al Conservatorio di Parigi. Di recente è stato pubblicato l’album Catalogue d’oiseaux di Messiaen che ha ricevuto diversi premi, incluso il prestigioso Preis der Deutschen Schallplattenkritik. Ha realizzato prime esecuzioni di brani di Kurtág al Teatro alla Scala; l’ultima composizione di Carter, Epigrams, a lui dedicata; ResponsesSweet disorder and the carefully carelesse Keyboard Engineper due pianoforti di Harrison Birtwistle.

Interprete attento ed unico di un vasto repertorio pianistico, è stato invitato a dirigere e suonare in diverse sal...

recensionivedi tutte

The New York Times

ven 28 nov 2008

BACH - L’ARTE DELLA FUGA di Pierre-Laurent Aimard.

The New York Times

ven 28 nov 2008

MESSIAEN : OPERE PER PIANOFORTE, Pierre-Laurent Aimard per DGG

19 ott 2019

PIERRE-LAURENT AIMARD

Pierre-Laurent Aimard suonerà in questi giorni a Parma,  Teatro Farnese, nell’ambito del Festival TRAIETTORIE:

Beethoven -Sonata per pianoforte n. 7

27 feb 2019

PIERRE-LAURENT AIMARD

Artista in résidence con la Royal Concertgebouw Orkest nella stagione 2018/19, récital e concerti con orchestra direttori Daniel Harding e Vladimir Ju