Jean-Efflam Bavouzet


Pianista pluri-premiato, ha al suo attivo una vasta discografia e una carriera di livello internazionale. Lavora regolarmente con le orchestre di Cleveland e San Francisco, con la London Philharmonic, la BBC Symphony, la NHK Symphony e la New York Philharmonic, e collabora con direttori del calibro di Gianandrea Noseda, Daniele Gatti, Vladimir Ashkenazy, Andris Nelsons, Vladimir Jurowski, François-Xavier Roth, Neeme Järvi, Valery Gergiev, Nicholas Collon, Ivan Fischer, Gábor Takács-Nagy, Andrew Davis e molti altri.

 

Dopo una tournée con la London Philharmonic negli Stati Uniti, inclusa la Carnegie Hall, questa stagione tornerà al Lincoln Center di New York con la stessa orchestra e la direzione di Edward Gardner. Suonerà, inoltre, con l’Orchestre National de Lyon, la Budapest Festival Orchestra, l’Orchestre Philharmonique de Monte-Carlo e con l’Orchestra svedese. La collaborazione con la Manchester Camerata include una tournée in Cina, suonerà poi con le orchestre di Sapporo, Seoul e Taiwan.

 

Dopo il notevole successo in recital con Debussy al Barbican’s Milton Court e al Perth International Art Festival (2018), quest’anno presenterà lo stesso programma al Muziekgebouw di Amsterdam.

 

Sempre in recital, tornerà al Louvre e alla Wigmore Hall, da solista e in duo con Kristóf Baráti e Istvàn Vàrdai, e suonerà in Germania, Belgio, e al Festival di Verbier.

 

È un artista esclusivo dell’etichetta Chandos, e i suoi CD hanno ricevuto numerosi premi discografici fra cui il Gramophone, lo CHOC Classica e il BBC Music Magazine Award. È stato nominato Artista dell’anno 2014 e 2017 ai Gramophone Awards. L’ICMA lo ha eletto Artista dell’anno nel 2012 ed ha ricevuto il Grand Prix Antoine Livio. È inoltre stato premiato con l’ELITE Prize nel 2008 dopo aver eseguito l’intero ciclo di sonate di Beethoven in Cina.  

 

Aggiornata alla Stagione 2018/19. Non modificare senza autorizzazione.