Musica & Dischi

mer 31 gen 2007

Il miglior disco di Pollini di questi ultimi anni.

Per ogni Notturno Pollini sembra trovare il nodo di una questione irrisolta, che si presenta al nostro ascolto in tutta la sua palpitante vitalit√°. . . . la grande esperienza accumulata in quarant'anni di riflessioni ha consentito a Pollini di restituire il colore autentico della Parigi di Balzac e di Gautier, che si anima di figure fantasmagoriche e di ricordi misteriosi nelle musiche notturne di Chopin . . . Per ogni Notturno Pollini sembra trovare il nodo di una questione irrisolta, che si presenta al nostro ascolto in tutta la sua palpitante vitalit√°. Di gran lunga il miglior disco di Pollini di questi ultimi anni.
Oreste Bossini