Il Gazzettino

Wed 5 Mar 2008

Ottocento e contemporaneità convivono alla Fenice nei trii di Ligeti e Brahms

Nel bellissimo concerto della Società Veneziana dei Concerti ...Cinque eccellenti solisti hanno dato vita ad opere con organici variabili: Andrea Lucchesini, Mario Brunello, Alessio Allegrini, Mario Rizzi e Joerg Widmann.Venezia. L’inserimento di un brano contemporaneo in un programma concertistico può essere talvolta illuminante.

Nel bellissimo concerto della Società Veneziana dei Concerti alla Fenice, il trio per corno, violino e pianoforte di Lieti del 1982 era felicemente accostato al trio op 40, per lo stesso organico, del 1864, di Brahms…

...Questo splendido trio figurava acanto a due capolavori di Brahms, ure raramente eseguiti… ad apertura di programma il Nachtstueck di Joerg Widmann (la placida ortodossia dell’avanguardia)…

Cinque eccellenti solisti hanno dato vita ad opere con organici variabili: il pianista Andrea Lucchesini, il violoncellista Mario Brunello, il cornista Alessio Allegrini, il violinista Marco Rizzi e il clarinettista-compositore Joerg Widmann.Teatro quasi esaurito. Caldo succeso.
Mario Messinis