Quartetto Quiroga


QUARTETTO QUIROGA

Aitor Hevia   violino

Cibrán Sierra  violino

Josep Puchades   viola

Helena Poggio violoncello

 Il Cuarteto Quiroga, recentemente  nominato Quartetto in residence della Reale Collezione di Stradivari del Palazzo Reale di Madrid, si è messo recentemente in luce

Come uno dei  quartetti più dinamici della  giovane generazione, unanimemente acclamato dal pubblico e dalla critica per la   particolare personalità e vastità di repertorio.

Premiato in diversi importanti concorsi internazionali, il Quartetto appare regolarmente sulla sena delle più importanti sale da concerto e Festival in Europa,  Nord e Sud America. H.a preso inoltre parte a numerose trasmissioni radiofoniche.
Nel 2007 gli è stato assegnato  il Premio  per la Cultura della Radio Nazionale Spagnola (Premio Ojo Critico)

Il  Cuarteto Quiroga collabora spesso con altri noti musicisti fra cui Valentin Erben, Alain Meunier, Jeremy Menuhin,  Javier Perianes,  ma anhe con coreografi, attori e Registi.
Attualmente il Quartetto è Quartetto in rèsidence  presso la Fundacion Museo Cerralbo di Madrid e  pesso l’Auditorium Miguel Delibes di Valladolid. Insegna  alla

International Summer Academy d Llanes nelle Asturie e  al Conservatorio Supriore di Musica di Aragona  (Saragozza).  E’ spesso invitato a tenere delle masterclasses nei  più importanti conservatori spagnoli e lavora anche con la  l’Orchestra Nazionale Giovanile Spagnola.


Il CD “Statements” inciso per l’olandese COBRA è dedicato a musiche di Haydn, Webern e Sollima . La recente incisione “(R)evolution” dedicata alle opere giovanili della seconda scuola di Vienna è stato  ottimamente recensito dalla critica.

Fin dalla fondazione il Quiroga ha studiato con Rainer Schmidt  alla Escuela Superior de Musica Reina Sofia, con Walter Levin a Basilea, con Hatto Beyerle alla ECMA.

Ha assorbito anche l’influenza di Andras Keller, Gyorgy Kurtag ed  altri musicisti importanti.

Prende il nome dal violinista galiziano Manuel Quiroga, uno dei  più importanti strumentisti ad arco spagnoli  con Pau Casals e Pablo Sarasate

Cibran Sierra suona  il violino Nicolò Amati  “Arnold Rose” del 1682  datogli in comodato dagli eredi di Paola Modiano.