Katia Labèque


Musicista fra i più acclamati dei nostri tempi, si è guadagnata l’ammirazione universale per lo straordinario virtuosismo e la eccezionale  comunicativa dei suoi concerti.

Katia Labèque ha avuto un’infanzia  piena di  musica e i suoi studi tradizionali sono stati integrati dalle lezioni della mamma Ada Cecchi, allieva di Margherite Long. Assecondando il suo spirito anticonformista, Katia ha un repertorio eclettico che spazia da Bach all’avanguardia contemporanea.

In Duo con la sorella Marielle, ha una importantissima carriera internazionale,  invitate dalle più prestigiose orchestre, tra cui i Berliner Philharmoniker, Bayerischer Rundfunk, le Orchestre Sinfoniche di Boston, Chicago e Cleveland Orchestra, Leipzig Gewandhaus, London Symphony, Philharmonia, Los Angeles Philharmonic, Filarmonica della Scala, Philadelphia Orchestra e Wiener Philharmoniker.

Impressionante l’itinerario che le ha condotte sui palcoscenici dei più importanti festival, da Berlino a Blossom, Hollywood Bowl, Lucerna, i Proms di Londra, Ravinia, Tanglewood, Festival di Pasqua a Salisburgo.

Oltre al duo con la sorella Marielle, nel 2001  Katia Labèque ha formato un nuovo straordinario Duo con la violinista Viktoria Mullova,  Duo che fin dall’inizio ha avuto grande successo di pubblico e di critica:  insieme hanno suonato alla Carnegie Hall di New York, al Musikverein di Vienna, alla Musikhalle di Amburgo, alla Philharmonie di Monaco di Baviera e ancora a Lucerna, Parigi, Belgrado, Atene, Roma, Firenze, Londra etc..  e  inciso un CD “Récital” (KLM 1110/Onyx 4015) con musiche di Schubert, Ravel e Stravinskij (www.klmrecordings.com).

E’ stato pubblicato dalla loro casa discografica, KML Recordings -  fondata per  creare  un ponte  fra tutti gli stili di musica e la creazione contemporanea  -  un CD con la nuova versione della Rapsodia in blu di Gershwin e West Side Story di Bernstein.  « Minimalist Dream House »Ispirato ai concerti del 1961 curati da La Monte Young nel loft di Yoko Ono, con una schiera di amici provenienti dal rock che si ritrovano per celebrare questo rivoluzionario nuovo movimento e  le sue molteplici influenze.

Katia e Marielle Labeque hanno  lanciato  la  Fondazione KML (www.fondazionekml.com) il cui scopo è la ricerca e lo sviluppo del repertorio per duo pianistico, attraverso l’incontro di artisti di tutti i campi.

Il più recente progetto di Katia Labèque è intitolato « Star Cross’d Lovers » con il coreografo breakdancer Yaman Okur e compositore David Chalmin gia presentato alla Philharmonie di Parigi ,sul tema di « Romeo e Giulietta », Lucerna, Festival di Montpellier, Dortmund e Bordeaux. Verrà inoltre ripresentato a Parigi allo Chatelet.
E uscito l’ultimo cd lo scorso Febbraio con KML e DGG Love stories con la sorella Marielle.