Gazzetta del Sud

Mon 22 Oct 2007

Andrea Lucchesini chiude in bellezza il 'Sinopoli Festival'

... il recital del pianista Andrea Lucchesini, protagonista di esecuzioni tecnicamente ineccepibili e di straordinaria intensità (degli "Improvvisi" Op. 90 di Schubert; della Sonata per pianoforte di Sinopoli; e delle Sonate Op. 109 e 110 di Beethoven). Taormina - È tempo di bilanci per il "Giuseppe Sinopoli Festival", conclusosi ieri a Taormina. E non si può non constatare, da parte di addetti ai lavori e non, come in tre anni (la prima edizione è dell'ottobre 2005) questa manifestazione, promossa da Taormina Arte per ricordare il grande direttore d'orchestra scomparso il 20 aprile 2001 (mentre dirigeva l'Aida, a Berlino), abbia acquisito una credibilità importante ben al di là dei confini nazionali, riuscendo a ritagliarsi uno spazio significativo nel mare magnum dei festival musicali di tutta Europa...

Ma torniamo all'edizione appena conclusasi, che sabato ha proposto due appuntamenti di notevole interesse: "l'Omaggio a Pennisi" ... e il recital del pianista Andrea Lucchesini, protagonista di esecuzioni tecnicamente ineccepibili e di straordinaria intensità (degli "Improvvisi" Op. 90 di Schubert; della Sonata per pianoforte di Sinopoli; e delle Sonate Op. 109 e 110 di Beethoven).
Matteo Pappalardo