EDICSON RUIZ


Nato a Caracas nel 1985, Edicson Ruiz ha deciso di suonare il basso quando aveva appena undici anni. Il suo primo maestro e mentore Felix Petit lo guidava attraverso i suoi studi in “El Sistema”, il venezuelano nazionale giovanile Fondazione Orchestra, fondata da José Antonio Abreu.

All’età di 15 anni, Edicson Ruiz ha vinto il primo premio al Concorso Internazionale di Indianapolis, USA.

Successivamente, ha frequentato corsi con Janne Saksala, e nel 2001 è diventato il più giovane membro della Orchestra dell’Accademia della Filarmonica di Berlino, dove ha studiato con Klaus Stoll. Durante questo periodo, Edicson Ruiz è entrato a far parte della prestigiosa Orchestra Filarmonica di Berlino.

Edicson Ruiz è uno dei più straordinari solisti bassi del momento e il suo virtuosismo impressiona il pubblico di tutto il mondo.

È ospite regolare di festival come il Festival di Salisburgo, il Festival di Lucerna, e di Varsavia Chopin Festival, e ha eseguito concerti in grandi metropoli come New York, Berlino, Tokyo, Madrid, Zurigo e Johannesburg.

Ha eseguito numerose opere scritte per lui da compositori quali Heinz Holliger, Rudolf Kelterborn, Paul Desenne, Efrain Oscher, Arturo Pantaleon, Matthias Ockert, Luis Antunes Pena, Dai Fujikura, Rudolf Kelterborn e Roland Moser.

La sua attività di musica da camera lo ha portato a collaborare con Anner Bylsma, György Kurtág, Heinz Holliger, Elliot Carter, Maurice Bourgue, Klaus Thunemann, Sabine Meyer, Yuri Bashmet, Christian Tetzlaff, Thomas Zehetmair, Gidon Kremer, Lars Vogt e Jörg Widmann.

Edicson Ruiz ha registrato numerosi CD con Philharmonie, che mettono in risalto la sua passione per la musica del XVIII secolo. Produzioni televisive internazionali portano anche testimonianza di suoi numerosi successi .

Nel 2002 gli è stato conferito il José Felix Ribas Prize per il suo impegno nell’arte e nella cultura.