Arabella Steinbacher


Sin dal debutto, nel 2004, con l’Orchestre Philharmonique de Radio France e Sir Neville Marriner, Arabella Steinbacher è nota come uno dei più grandi violinisti della scena internazionale.

Il repertorio comprende più di 30 concerti sia del repertorio classico-romantico, sia del XX secolo e di oggi: di Sofia Gubaidulina ha suonato numerose volte "Offertorium".

Nel corso della stagione 2014/15 continua la collaborazione con i Festival Strings di Lucerna, come Primo Artista Ospite. Molti altri i concerti importanti con famosi direttori fra cui Eschenbach, Dutoit, von Dohnany. Nel dicembre 2011 è stata protagonista di una tournée in Giappone per commemorare il disastro dello tsunami. La tournée è stata immortatalata in un DVD “Arabella Steinbacher - Music of Hope”. Ambasciatrice della ONG CARE continua l’opera a favore delle popolazioni più diseredate. Nel 2015 è stata nominata "Artista dell’anno" da Gramophone.

Nella stagione 2015/16 moltissimi gli impegni di grande rilievo: NHK con Blomstedt e Bringuier, Wiener Philhrmonike con Fedosejev, Bamberger Symphoniker con Valcuha, una tournée con la Philharmonia di Londra e Esa-Pekka Salonen. Debutterà con la Los Angeles Philharmonic all’Hollywood Bowl, a Berlino con Janowski suonerà i due Concerti di Prokofiev, sarà ospite della WDR di Colonia e del Festival di Dresda.

Nel giugno 2015 l’ultima incisione discografica dedicata a Mendelssohn e Ciaikovskij con l’Orchestra della Suisse Romande e Charles Dutoit è stata pubblicata da Pentatone, etichetta per la quale incide in esclusiva. Il suo primo CD per questa casa, con l’Orchestra Sinfonica della Radio di Berlino, comprende il Concerto in la minore di Dvorak e il nr. 1 di Sszymanowski. Il secondo disco, sempre per la PentaTone, il Primo e Secondo Concerto di Bartok. Nell’autunno 20121 è stato pubblicato un nuovo CD con i Concerti nr 1 e nr 2  di Prokofiev. Sono seguite molte altre incisioni, fra cui i Concerti nr 3, 4 e 5 di Mozart con i Festival Strings di Lucerna, Gramophone Award 2014.

Ha collaborato con tutte le orchestre principali internazionali, tra le altre London Symphony Orchestra, Staatskapelle di Dresda, Philharmonia Orchestra, Chicago Symphony Orchestra, Philadelphia Orchestra, l’ Orchestra della NHK ed è stata diretta da grandi direttori fra cui Riccardo Chailly, Sir Colin Davis, Charles Dutoit, Marek Janowski, Lorin Maazel, Sir Neville Marriner, Yannick Nézet-Séguin.

Nata nel 1981, ha iniziato gli studi musicali a tre anni. A nove è diventata allieva di Ana Chumachenko al Conservatorio di Monaco di Baviera ed ha poi seguito le masterclass di Ivry Gitlis.

Suona lo Stradivari Booth (1716) messole a disposizione dalla Nippon Music Foundation.

Gennaio 2016