Paul Lewis


Paul Lewis è  considerato  universalmente  uno dei maggiori  interpreti del repertorio classico, i suoi recenti cicli dedicati alle Sonate di Beethoven e Schubert , eseguiti in concerto   e registrati in disco, sono stati acclamati dai pubblici e dalla critica di tutto il mondo. La profondità e naturalezza delle sue interpretazioni gli hanno  guadagnato la fedeltà di moltissimi fans in tutto il mondo.

Questa popolarità globale si riflette negli impegni con le maggiori  orchestre (Berliner Philharmoniker, Chicago Symphony, London Symphony, Philharmonia Londra, Orchestra Sinfonica della Bayerischer Rundfunk, New York Philharmonic, Royal Concertgebouw e molte molte atlre) , festival ( Tanglewood, Ravinia, Schubertiade, Edimburgo, Salisburgo, Lucerna)  e sale da concerto europee ed internazionali. Particolarmente intenso il rapporto con la Boston Symphony Orchestra,  rapporto coronato dalla nomina a Artista Koussevitzky 2020 al Festival di Tanglewood.

Data la naturale affinità con le opere di Beethoven, Paul Lewis è stato uno degli interpreti più impegnati nel corso delle celebrazioni per il 250° anniversario del compositore: ha preso parte al documentario in tre parti che la BBC ha dedicato a Beethoven e ne ha interpretato i Concerti e le Sonate in tutto il mondo: è stato il primo pianista ad eseguire i 5 Concerti ai Proms 2010.

La vasta e premiatissima discografia per Harmonia Mundi   è altro testimone della profondità dell’interpretazione anche del repertorio romantico : ha inciso infatti opere di  Schumann, Brahms, Liszt, Musorgskij . E’ intensa anche l’attività di camerista, ospite da moltissimi anni della serie della Wigmore Hall, dove  è stato invitato  a  eseguire  il primo concerto pubblico in tempi COVID. E’ partner acclamatissimo dell’altrettanto acclamato tenore Mark Padmore.

Lewis è condirettore artistico del Midsummer Music, un festival di musica da camera che si tiene nel Buckinghamshire e che si dedica    con particolare attenzione all’educazione musicale dei giovani.  Tiene masterclasses in tutto il mondo, lui stesso a suo temp allievo did Joan Havill alla Guildhall School of Music and Drama prima di  studiare privatamente con Alfred Brendel.

Numerosi  i premi internazionali: Strumentista dell’Anno della Royal Philhrmonic Society, due premi Edison, tre Gramophone, Diapason d’or de l’Année ,  South Bank show Classical Music Award;  molte le lauree honoris causa,  importante la nomina a Commander of the Order of the British Empire (CBE) conferitagli nel corso delle celebrazioni per l’anniversario della Regina, 2016.