Quartetto Kuss


Jana Kuss violino
Oliver Wille violino
William Coleman viola
Mikayel Hakhnazaryan violoncello

L’inimitabile profilo artistico situa il Quartetto Kuss fra le maggiori formazioni quartettistiche di oggi. Nuovi criteri di comunicazione e inusuali idee di programmi sono le caratteristiche fondamentali del Quartetto. Pur non compromettendo mai l’alta qualità delle esecuzioni, il Quartetto Kuss non esita a sperimentare nuove strade per conquistare un nuovo pubblico. Frequenti le proposte di composizioni che prevedono la partecipazione di attori e cantanti.

I due membri fondatori del Quartetto, Jana Kuss e Oliver Wille, condividono le stesse idee musicali da 25 anni. Con i colleghi William Coleman e Mikayel Hakhnazaryan sperimentano nuovi modi di presentare la musica da camera, modi che rivelano nuove prospettive musicali e affascinano un pubblico colto e vasto. “Kuss Plus”, la serie  organizzata dal Quartetto, ha un successo straordinario sulla scena musicale berlinese. Ma anche quando il Quartetto suona in clubs di culto, la musica classica rimane la loro priorità.

La grande apertura mentale dei componenti del Quartetto è testimoniata anche da programmi che combinano musica e letteratura. La collaborazione con l’attore Udo Samel ha visto il Quartetto Kuss ospite dei più importanti Festival e sale da concerto in Germania e Austria.

Nel 2002 al Quartetto è stato assegnato il Primo Premio del Deutscher Musikrat e il Premio Borciani. Nel 2003 è la volta del Premio Borletti-Buitoni e del grande circuito internazionale "Rising Stars". La carriera internazionale li ha condotti dalla Carnegie Hall di New York al Concertgebouw di Amsterdam, dalla Wigmore Hall di Londra alla Philharmonie di Berlino.

Ospiti dei più importanti festival europei, hanno realizzato importanti tournées negli Stati Uniti, in Australia, Sud America e Giappone.

Numerose le masterclass internazionali, inoltre Coleman e Wille insegnano regolarmente in College europei.

Il repertorio spazia da composizioni rinascimentali a opere di Lachenmann, Reimann e Kurtag, compositori con i quali il Quartetto mantiene una stretta relazione. Anche le incisioni discografiche testimoniano la vastità degli interessi del Quartetto: nel 2012 "Bridges" per Sony Classical, "Theme Russe" con musiche originali e trascrizioni di Caikovskji, Stravinskij, Schnittke ed altri compositori per Onyx Classics; nel novembre 2013 il Quintetto di Schubert con Perenyi. Il prossimo CD con il Secondo Quartetto di Schoenberg (con Mojca Erdmann), il Terzo Quartetto e Lieder di Brahms verrà pubblicato nella primavera 2016.

Il Quartetto ha anche collaborato con Paul Meyer, Pierre-Laurent Aimard e il poeta Bas Boettcher.

Febbraio 2016