Quartetto Hagen


Il più recente CD del Quartetto Hagen, dedicato ai Quartetti di Mozart K 387 e K 458,  è stato premiato con il Diapason d'or, lo Choc  del Classical Magazine e l'ECHO  Klassik 2016 per la migliore registrazione di musica da camera del XVII/XIII secolo.

Nella stagione 2016/17 il Quartetto  suona e suonerà  i 6 Quartetti di Haydn dell'op 76ad Amsterdam, Colonia, Tokyo, Vienna, Firenze, all'inaugurazione della nuova Sala Pierre Boulez di Berlino. A Madrid nell'aprile 2017 presenterà il nuovo quintetto per clarinetto ed archi di Joerg Widmann.

Nel 2011 il Quartetto ha celebrato i 30 anni dalla fondazione, con un CD pubblicato da Myrios Classics  e contenente musiche di Mozart, Webern, Beethoven, Grieg e Brahms (Quintetto con clarinetto  con Widmann).

Premiato con L' ECHO KLASSIK  come migliore Ensemble dell'anno 2011, nel 2012  il Quartetto è stato nominato membro onorario della Konzerthaus di Vienna.

La carriera del Quartetto Hagen è iniziata nel 1981,  subito  contrassegnata dalla vittoria in  diversi Concorsi internazionali e da un contratto in esclusiva con la Deutsche Grammophon Gesellschaft, casa discografica per la quale il Quartetto ha inciso 45 CD.  Molte le collaborazioni con celelbri musicisti: Nikolaus Harnoncourt, Gyorgy Kurtag, Maurizio Pollini, Mitsuko Uchida, Sabine Meyer, Krystian Zimerman, Heinrich Schiff e Joerg Widmann.

Il vastissimo repertorio  si estende da Haydn  a Kurtag e di frequente il Quartetto lavora  a stretto contatto con i compositori della sua generazione,  anche commissionando nuove opere.

 Per molti giovani Quartetti emergenti, il Quartetto Hagen rappresenta un modello di qualità, pluralità stilistica, impegno nell'esecuzione dei brani dei compositori prescelti per i singoli programmi.  Docenti al Mozarteum di Salisburgo e alla Hochschule di Basilea, trasmettono così ai più giovani colleghi la loro grande esperienza,

 Dal 2013 il Quartetto suona  un Quartetto di strumenti di Antonio Stradivari, il considdetto Quartetto "Paganini" generosamente  messo a loro disposizione dalla Nippon Music Foundation.

 Gennaio 2017

 

Il più recente CD del Quartetto Hagen, dedicato ai Quartetti di Mozart K 387 e K 458,  è stato premiato con il Diapason d'or, lo Choc  del Classical Magazine e l'ECHO  Klassik 2016 per la migliore registrazione di musica da camera del XVII/XIII secolo.

 

Nella stagione 2016/17 il Quartetto  suona e suonerà  i 6 Quartetti di Haydn dell'op 76ad Amsterdam, Colonia, Tokyo, Vienna, Firenze, all'inaugurazione della nuova Sala Pierre Boulez di Berlino. A Madrid nell'aprile 2017 presenterà il nuovo quintetto per clarinetto ed archi di Joerg Widmann:

 

Nel 2011 il Quartetto ha celebrato i 30 anni dalla fondazione, con un CD pubblicato da Myrios Classics  e contenente musiche di Mozart, Webern, Beethoven, Grieg e Brahms (Quintetto con clarinetto  con Widmann).

Premiato con L' ECHO KLASSIK  come migliore Ensemble dell'anno 2011, nel 2012  il Quartetto è stato nominato membro onorario della Konzerthaus di Vienna.

 

La carriera del Quartetto Hagen è iniziata nel 1981,  subito  contrassegnata dalla vittoria in  diversi Concorsi internazionali e da un contratto in esclusiva con la Deutsche Grammophon Gesellschaft, casa discografica per la quale il Quartetto ha inciso 45 CD.  Molte le collaborazioni con celelbri musicisti: Nikolaus Harnoncourt, Gyorgy Kurtag, Maurizio Pollini, Mitsuko Uchida, Sabine Meyer, Krystian Zimerman, Heinrich Schiff e Joerg Widmann.

 

Il vastissimo repertorio  si estende da Haydn  a Kurtag e di frequente il Quartetto lavora  a stretto contatto con i compositori della sua generazione,  anche commissionando nuove opere.

 

Per molti giovani Quartetti emergenti, il Quartetto Hagen rappresenta un modello di qualità, pluralità stilistica, impegno nell'esecuzione dei brani dei compositori prescelti per i singoli programmi.  Docenti al Mozarteum di Salisburgo e alla Hochschule di Basilea, trasmettono così ai più giovani colleghi la loro grande esperienza,

 

Dal 2013 il Quartetto suona  un Quartetto di strumenti di Antonio Stradivari, il considdetto Quartetto "Paganini" generosamente  messo a loro disposizione dalla Nippon Music Foundation.

 

Gennaio 2017