Marc Albrecht


Presenza  dinamica  e completa  sia sui podi delle orchestre che nelle buche delle opere, ospite regolare delle più importanti orchestre e  teatri lirici, Marc Albrecht è particolarmente acclamato per le  interpretazioni delle opere di Wagner e Strauss e per l’impegno per la musica contemporanea, Marc Albrecht è  oggi direttore stabile della Netherlands Opera e  delle Orchestre Filarmoniche e da camera Olandesi., posizione che ha recentemente rinnovato fino al 2020.

Agli inizi della carriera  ha lavorato molto nei Teatri di Amburgo e Dresda ed è stato assistente  personale di Claudio Abbado  con la Gustav Mahler Jugendorchester. Nel 1995 viene nominato direttore musicale dello Staatstheater di Darmstadt, posizione che terrà per 6 anni, e nel  periodo 2006-2011 è stato direttore artistico e stabile dell’Orchestra Filarmonica di Strasburgo,ha diretto e dirige tutte le più importanti orchestre europee, giapponesi e americane  ed è ospite regolare dei più importanti Teatri d’Opera  e Festival europei (Zurigo., Berlino, Vienna, Festival di Bayreuth, Teatro Real di Madrid, Monaco, Londra, Salaisburgo)  ed è spesso ospite delle Orchestre e Teatri italiani: La Scala (La donna senz’ombra e Haensel e Gretel) ,  l’Accademia di Santa Cecilia,  l’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI.

Marc Albrecht ha inciso numerosi dischi per Pentatone:  con l’Orchestra di Strasburgo i Poemi di Strauss, opere di Breg  e Korngold e i Concerti di Schumann e di Berg. Continua la collaborazione con Pentatone, per cui, con la Netherlands Philharmonic, ha inciso DAS LIED VON DER ERDE di Mahler,  pubblicato nel 2013.  L’Opera  di Amsterdam ha anche pubblicato le registrazioni live di Elektra e  Schatzgraeber  per l’etichetta Challange  Classics.

Gennaio 2018