L'Ape musicale

Sun 4 Mar 2018

Apoteosi di Bruckner

Il maestro nativo di Lipsia, direttore principale a partire da questa stagione dell'orchestra 'Giuseppe Verdi' di Milano, ha regalato al pubblico torinese una lettura intensa e fiammeggiante, intrisa di una varietà di colori ardita e inaspettata, frutto di una conoscenza profonda, tangibile della partitura e dell'universo del suo autore. A colpire fin dall'apertura è il senso della forma, mai smarrito nelle pieghe delle mille parentesi in apparenza divagatorie, degli esaltanti crescendo spalancati su pause improvvise, in realtà tasselli imprescindibili di una narrazione che si accresce misura dopo misura fino ad erigere un monumentum aere perennius in cui l'oraziana lucente compattezza si fonde con un senso della natura nordico e misterioso.


Alberto Ponti